Results

Garda Uno S.p.A.

12/07/2017 | News release | Distributed by Public on 12/06/2017 17:13

Gardone Riviera modello nella gestione dell'umido

Legambiente ha presentato il dossier annuale in occasione dell'«Ecoforum Lombardia: dai rifiuti alle risorse» organizzato a Milano - Dei 19 Comuni lombardi che hanno superato la soglia del 65% di separazione dei rifiuti, 11 sono bresciani - Da Niardo a Toscolano Maderno altri 11 Comuni hanno superato la soglia del 65%.

Gardone Riviera conta 2.600 abitanti con 7 frazioni e oltre il 60% di seconde case. D'estate le presenze turistiche si attestano sulle 200 mila unità, cui bisogna aggiungerne altri 250 mila visitatori dei tre musei, il Vittoriale, il Giardino botanico Heller e il Divino Infante.

Dinamiche che impreziosiscono il primo posto per quantità di rifiuti umidi trattati raggiunto dal paese nella classifica di Legambiente riservata ai Comuni al di sotto dei 5 mila abitanti.

«La graduatoria - osserva il sindaco Andrea Cipani -: certifica la sensibilità ambientale dei nostri cittadini». Gardone è stato insieme a Padenghe fra i primi Comuni del Garda ad adottare il sistema della raccolta differenziata porta a porta.

«Dal 2013 - spiega Stefano Ambrosini, consigliere comunale con delega all'Ambiente - i nostri cittadini hanno potuto sperimentare un modello vincente».

Il segreto è un incentivo. « LA TARI dal 2014 si paga in base al secco prodotto - spiega Ambrosini - con il meccanismo a tariffazione puntuale: consiste nella misurazione dell'indifferenziato prodotto dalla singola utenza sulla parte variabile commisurata alla produzione del secco. La raccolta di umido si attesta al 35%».

L.SCA.

Differenziata, Brescia sempre più virtuosa

Beati gli ultimi perchè stanno raggiungendo... i primi nella corsa alla raccolta differenziata. Gli undici Comuni bresciani che hanno monopolizzato la classifica speciale «finalmente ricicloni», sono paradossalmente l'aspetto più incoraggiante del dossier presentato da Legambiente in occasione di «Ecoforum Lombardia: dai rifiuti alle risorse».

Brescia è dunque sempre più virtuosa nella raccolta differenziata che ha infranto lo scetticismo culturale e le difficoltà legate a territori impervi.

Dei 19 Comuni lombardi che hanno superato la soglia del 65% di separazione dei rifiuti, 11 sono bresciani.

Data di pubblicazione: Mercoledi 06 Dicembre 2017

News originale:bresciaoggi.it

Immagine di copertina: da news originale (Il sindaco Andrea Cipani)