Comune di Milano

03/23/2019 | News release | Distributed by Public on 03/23/2019 21:31

Anche la Fabbrica del vapore tra gli scatti premiati per Wiki loves monuments

Partecipazione

Anche la Fabbrica del vapore tra gli scatti premiati per Wiki loves monuments

Lipparini: 'Anche quest'anno Milano ha fatto la sua parte, con oltre 900 monumenti fotografati e la possibilità di condividere con licenza libera gli scatti'

Milano, 23 marzo 2019 - Si è tenuta questa mattina al Castello Sforzesco la premiazione della settima edizione italiana del concorso internazionale Wiki loves monuments, nato con l'obiettivo di valorizzare il patrimonio culturale attraverso la raccolta di migliaia di scatti eseguiti da professionisti e cittadini attivi che potranno essere riutilizzare liberamente, anche per scopi commerciali.

Ad aprire l'evento l'assessore Lorenzo Lipparini (Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data): 'Anche quest'anno abbiamo aderito al concorso allo scopo di aprirci, attraverso il web, a una platea sempre più internazionale e per diffondere, insieme agli organizzatori, la cultura della conoscenza libera e della condivisione. La risposta dei cittadini milanesi è stata ancora una volta all'altezza delle aspettative, con oltre 900 monumenti fotografati che porteranno l'immagine della nostra città nel mondo grazie alla licenza libera degli scatti. Siamo anche molto orgogliosi che tra i premiati di quest'anno ci sia un bellissimo scatto della Fabbrica del Vapore, spazio comunale nonché bellissimo esempio di archeologia industriale'.

Gli scatti vincitori sono stati selezionati tra più di 29mila fotografie di monumenti italiani realizzate da oltre mille fotografi.

La fotografa professionista Lucia Esposto, delegata FIAF e Presidente del Circolo fotografico milanese e Gianfranco Buttu - uno dei tre esperti wikipediani (insieme a Vincenzo Ricceri e Alex Rutveno) che hanno valutato le immagini non solo per la loro bellezza estetica ma anche per l'uso che è possibile farne su Wikipedia - hanno premiato il vincitore dell'edizione 2018, Francesco Marraccini, che ha ritratto le vetrate policrome di uno dei più noti stabilimenti termali di Montecatini (PT), le Terme Tettuccio.

Al secondo posto l'Emilia-Romagna, anche quest'anno protagonista della classifica, con la fotografia realizzata da Vanni Lazzari al Museo delle Valli di Comacchio (FE); il bronzo va invece al Veneto, con uno scatto che ritrae le Dune degli Alberoni in un'insolita prospettiva. Per la prima volta nei sette anni di concorso la Giuria ha anche deciso di attribuire una menzione speciale ad un elegante scatto naturalistico realizzato dal fotografo Marco La Torre in Puglia, nell'Oasi WWF di Lago Salso.

Il bellissimo scatto di Fabbrica del vapore si è aggiudicato il riconoscimento speciale 'Paesaggi in trasformazione', conferito dal partner del concorso BASE Milano, che premia ogni anno il miglior scatto raffigurante monumenti di archeologia industriale.

Altri riconoscimenti sono stati assegnati dai partner del concorso FIAF, ICOM Italia e Fondation Grand Paradis che anche quest'anno hanno sostenuto il progetto in Italia insieme a Euronics Italia - che ha offerto il primo premio - e Touring Club Italiano.

Nell'ambito della cerimonia di premiazione il Presidente di Wikimedia Italia, Lorenzo Losa ha raccontato la storia del concorso e i risultati di questa edizione, illustrando ai presenti tutte le complessità e le sfide connesse all'organizzazione di WLM in Italia, a causa dei vincoli imposti dalla normativa vigente e dell'assenza di libertà di panorama.

Sull'argomento è intervenuta anche l'onorevole Patrizia Toia, che ha seguito il tema nell'ambito della Direttiva Ue sul diritto d'autore, che sarà votata in plenaria il prossimo martedì 26 marzo.

'Purtroppo nella Direttiva il legislatore non ha voluto entrare nel merito della libertà di panorama - commenta Maurizio Codogno, portavoce di Wikimedia Italia - che in Italia non è consentita a differenza di tante nazioni europee e che semplificherebbe molto il lavoro dietro le quinte per realizzare Wiki loves monuments; continueremo comunque ad adoperarci per la condivisione delle immagini del nostro patrimonio culturale'.

Durante la cerimonia è stata allestita presso il Castello Sforzesco la mostra degli scatti vincitori del 2018 in una speciale edizione che comprende tutte le immagini premiate al concorso nazionale, i premi speciali e i primi classificati dei sette concorsi locali promossi quest'anno dai coordinamenti e dai partner regionali di Wikimedia Italia. La mostra girerà in tutta Italia nel 2019.